Miglior Hosting Italiano 2018: Guida alla Scelta!

2018-10-27T06:52:35+00:00Autore |Migliori hosting|68 Commenti

Vuoi sapere qual è il miglior hosting italiano? Andiamo a scoprirlo insieme.

Se stai pensando di crearti il tuo primo sito web in WordPress o con un’altra piattaforma, hai bisogno per forza di cose di un piano di hosting (sia esso un web hosting italiano o straniero) e no, non sono tutti uguali.

All’interno di questo articolo/guida troverai i migliori siti di hosting in italiano elencati per ordine di importanza.

Ora, so benissimo che se sei agli inizi avrai qualche difficoltà nel scegliere il giusto servizio di hosting per il tuo sito web anche perché ci sono tantissime aziende là fuori che offrono questo tipo di servizio. Ma sciegliere fin da subito uno spazio web in italiano di ottima qualità è molto importante.

Il primo consiglio che ti vorrei dare infatti è proprio quello di non andare scegliere l’hosting in base a quanta pubblicità si fa online.

Purtroppo ci sono aziende in Italia (ma anche all’estero) che offrono servizi di web hosting scadenti allo stesso prezzo di hosting che valgono almeno il doppio in termini di prestazioni e funzionalità. Quindi non scegliere un hosting economico solo perché costa poco, controlla anche le prestazioni e le funzionalità.

Non te lo dico per sentito dire ma bensì perché negli anni ho avuto modo di provare praticamente tutti gli hosting italiani quindi spero seguirai i miei consigli perché ti farò risparmiare frustrazione e anche qualche soldo.

Detto questo, andiamo ora a vedere quelli che sono i migliori hosting in Italia.

Mi raccomando, leggi con attenzione tutto l’articolo così potrai farti un’idea generale di quale hosting sia meglio scegliere in base a quelle che sono le tue specifiche esigenze.

Sommario dell’articolo:

  1. Visita i siti web delle migliori aziende di hosting in Italia
  2. La velocità del sito web viene prima di tutto il resto
  3. Vuoi trasferire il tuo sito su un hosting migliore?
  4. SiteGround.it
  5. Keliweb
  6. ServerPlan
  7. vHostingSolution
  8. Noamweb
  9. Aruba
  10. Miglior hosting WordPress: il mio consiglio
  11. Qual è il miglior hosting in Italia? Conclusione

Visita subito i siti web dei migliori hosting italiani

Questo è un articolo abbastanza lungo perché non ho voluto lasciare niente al caso.
Se devi andare a crearti il tuo primo sito web, avrai sicuramente molte domande nella tua testa ma non ti preoccupare che questo è del tutto normale.

Come prima cosa personalmente ti consiglio di andarti a vedere i siti web delle migliori aziende di hosting italiane in modo tale da vedere i servizi offerti da ognuna di esse così li potrai confrontare con la descrizione che troverai all’interno di questo articolo.

Migliori hosting in italiano

  1. SiteGround.it (leggi l’articolo e scopri il perché)
  2. Keliweb
  3. ServerPlan
  4. vHostingSolution
  5. Noamweb
  6. Aruba

Clicca pure sui vari siti web e poi torna a leggere questo articolo perché ti vado a presentare queste aziende una ad una.

Può darsi che tu non le conosca tutte, sappi comunque che sono le aziende più serie e performanti nel mercato italiano.

Sicuramente avrai sentito nominare Aruba perchè si fa molta pubblicità, sia online che offline. Come vedi però ho inserito questa azienda all’ultimo posto e ho i miei validi motivi.

Ti parlerò di Aruba un po’ più nel dettaglio verso la fine dell’articolo ma tu prosegui pure con la lettura senza saltare le varie sezioni, mi raccomando che questo è importante al fine di scegliere il miglior hosting italiano.

La velocità del tuo sito web è importante.
Scegli un servizio di hosting italiano veloce!

Per iniziare ci tengo a dirti che avere un sito web veloce è di fondamentale importanza. I fattori principali che andranno ad incidere sulle prestazioni del tuo sito web sono:

  1. Lo spazio web che sceglierai
  2. Il tema grafico che utilizzerai sul tuo sito web
  3. Quanti plugins andrai ad attivare sul sito
  4. La dimensione delle immagini che andrai a caricare

Ora, andare a scegliere il miglior hosting per il tuo sito, è la cosa più importante di tutte.
Questo perché se andrai a scegliere uno spazio web economico scadente, non lo potrai ottimizzare in futuro, tutti gli altri punti invece sì!

Infatti se vuoi potrai sempre cambiare il tema grafico al tuo sito web, utilizzare meno plugins o caricare delle immagini meno pesanti.

Ora, perché è molto importante scegliere un hosting italiano performante?

È molto semplice: se il tuo sito web sarà lento, le persone abbandoneranno il tuo sito ancora prima di poterlo visualizzare. Sì, perchè a chi piace aspettare più di 5 secondi? A nessuno, sicuramente non piace neanche a te.

Ma non solo questo, scegliere un hosting veloce è importante anche per salire più velocemente sui motori di ricerca. Google infatti preferisce indicizzare i siti web veloci.

Ora che sai il perché è così importante scegliere il miglior spazio web, sappi che grazie al mio lavoro ho avuto modo di lavorare con molti clienti e quindi ho provato praticamente tutti i servizi di hosting in circolazione (sia hosting italiani che internazionali).

Le aziende che ho inserito all’interno di questo articolo si sono meritate di essere qui presenti perché ho provato personalmente tutti i piani di hosting da loro offerti. La classifica qui presente è frutto della mia esperienza personale e di quella dei miei clienti.

Trasferisci il tuo sito su un hosting italiano migliore

Attenzione perchè se hai già un tuo sito web presso di un’azienda ma non sei soddisfatto del servizio offerto, puoi sempre cambiare hosting, non c’è alcun tipo di problema. Anche perché il trasferimento del sito web solitamente è completamente gratuito!

Non aspettare ulteriore tempo a trasferire il tuo sito web, prima ne aumenti le performance e meglio è, sia per i tuoi visitatori che per i motori di ricerca.

Se pensi che il trasferimento sia una procedura delicata da fare e vuoi affidarti ad un professionista, puoi sempre decidere di contattarmi.

Ora, personalmente in passato ho commesso anch’io il grave errore di scegliere un servizio di hosting italiano economico e scadente per il mio sito web e ti posso garantire che non è stata una bella esperienza, purtroppo al tempo non c’erano molte guide online come questa che stai leggendo.

Ecco, se anche tu non sei soddisfatto dell’hosting che stai attualmente usando, puoi scegliere tra una delle aziende elencate qui si seguito, sono le migliori in quanto velocità e funzionalità.

Detto questo, lascia che ti presenti il miglior hosting in italiano attualmente in circolazione.

1) SiteGround.it – Miglior hosting in italiano

Miglior hosting-SiteGround

SiteGround è un’azienda internazionale ma dal 2017 offre supporto anche al mercato italiano. Questa azienda è stata fondata nel 2004, è attiva da oltre un decennio.

Negli anni si è fatta molto conoscere per la registrazione di hosting e domini e ad oggi si è posizionata tra le top 3 aziende a livello mondiale. Questo secondo i maggiori siti web internazionali che recensiscono le compagnie di hosting.

Ne parlo anche all’interno della recensione dettagliata che ho scritto su questa azienda di hosting: SiteGround Hosting: Recensione e Sconto 50%.

Ora, non c’è da meravigliarsi se ne parlo bene anch’io all’interno del mio blog, anche perché io stesso sono un loro cliente da oltre 4 anni. Ma a te penso interessi sapere più che altro quali sono i punti di forza di SiteGround giusto? Ok, vediamoli subito insieme.

Prima di tutto ti voglio dire che se andrai ad utilizzare la piattaforma WordPress sul tuo nuovo hosting veloce, sappi che gli sviluppatori hanno inserito SiteGround tra gli hosting consigliati e questa non è una cosa da poco. Guarda qui: WordPress.org consiglia SiteGround.

Ora, veniamo ai maggiori vantaggi che ti può portare se deciderai di prenderti l’hosting presso questa azienda. I vantaggi principali di SiteGround sono:

  • Hanno server veloci ed ottimizzati per i CMS (come WordPress)
  • L’azienda si è posizionata tra le prime 3 a livello mondiale
  • Trasferimento del sito web gratuito (se ne hai già uno)
  • Dominio Gratis per un anno! Hai letto bene. Se acquisti l’hosting presso di loro non dovrai pagare il tuo dominio per un anno intero
  • Assistenza tecnica in italiano all’avanguardia disponibile 24h/24h
  • CDN Cloudflare incluso nel prezzo di base dell’hosting
  • SuperCacher integrato per i piani superiori a StartUp
  • Moltissime recensioni positive da parte dei loro clienti
  • Prezzo molto competitivo. Si parte da soli 3.95€ al mese!
  • 30 giorni soddisfatto o rimborsato. Prova il servizio gratis

Come ti dicevo SiteGround di recente ha deciso di coprire completamente anche il mercato italiano con i loro servizi di hosting.

Questo sta a significare che ora hanno un sito web completamente in lingua italiana e un supporto clienti disponibile 24/7 in italiano.

Personalmente sono un loro cliente da oltre 4 anni ormai e non ho mai avuto problemi a comunicare in lingua inglese però quando consigliavo questo hosting ai miei lettori, alcuni mi dicevano che preferivano scegliere un hosting italiano così in caso ci fossero stati dei problemi da risolvere, avrebbero potuto rivolgersi all’assistenza clienti in italiano.

Ebbene dal giorno 07/2/2017 SiteGround finalmente ha il suo sito web in lingua italiana!

I piani principali offerti da questa azienda sono i seguenti:

StartUp – Creato per un grande inizio

Il piano “StartUp” offerto da SiteGround è utile soprattutto per le persone che vogliono crearsi il loro primo sito web. Questo piano presenta le seguenti funzionalità:

  • Dominio gratuito
  • 10GB di spazio sul server
  • Ricevere fino a 10.000 visitatori mensili
  • Dischi SSD installati sul server (molto veloci)
  • 1 backup giornaliero automatico
  • CloudFlare CDN incluso
  • Database MySQL illimitati
  • E-mail illimitate
  • Trasferimento del sito gratuito
  • Certificato SSL incluso nel prezzo (sicurezza)
  • Assistenza WordPress
  • Auto aggiornamenti di WordPress
  • 30 giorni soddisfatto o rimborsato

Questo piano di hosting dunque è ottimo per chi vuole crearsi un singolo sito web.

L’unica cosa che ci tengo a sottolineare è che con il piano StartUp potrai andare a collegare solo un dominio al tuo spazio web. Se vorrai collegare più di un dominio al tuo hosting, il prossimo piano è quello che ti consiglio di scegliere.

GrowBig – Creato per la crescita del tuo sito web

Il piano “GrowBig” è adatto principalmente per le persone che hanno da gestire più di un sito web, ora o in futuro. Ma io aggiungerei che questo piano è adatto anche per tutte quelle persone che vogliono avere un sito web super veloce in quanto SiteGround oltre a tutte le funzionalità di base del piano “StartUp”, ti offre:

  • La possibilità di aggiungere più domini, siti web illimitati
  • 20GB di spazio web
  • Ricevere fino a 25.000 visitatori mensili
  • Assistenza tecnica prioritaria, via chat sono sempre disponibili in qualsiasi momento della giornata anche con il piano StartUp
  • SuperCacher per velocizzare al massimo il tuo sito web
  • 1 anno gratuito di Wildcard SSL per gli eCommerce
  • Disponibili 30 copie di backups del tuo sito web

SiteGround come vedi può vantare di avere il SuperCacher dalla sua parte, ovvero una tecnologia sviluppata dai loro ingegneri che ti permetterà di velocizzare di molto il tuo sito web senza che tu debba fare niente.

Dico sul serio, non dovrai andare ad installare nessun plugin sul tuo sito web per gestire la cache, farà tutto SiteGround in background.

Sembra magia invece è proprio così. Per qualche euro in più al mese potrai avere anche tu un sito web veloce. Questo è il miglior piano di hosting italiano che ti consiglio di acquistare se non sei troppo limitato con il tuo budget di spesa.

GoGeek – Creato per i veri Geek del web

Come puoi capire dal nome il piano “GoGeek” è adatto per tutte quelle persone che hanno da gestire siti web di grosse dimensioni o siti web che ricevono molto traffico mensile. Se questo è il tuo caso e quindi vuoi trasferire il tuo sito web su questo hosting italiano, ti consiglio di scegliere il piano “GoGeek” che ti consente di:

  • Ricevere fino a 100.000 visitatori mensili
  • Avere a disposizione ben 30GB di spazio web
  • Essere in un’istanza del server condiviso solo da pochi utenti
  • Avere più risorse disponibili sul server
  • Backup on demand gratuiti
  • Avere la conformità PCI gratuitamente (per siti eCommerce)
  • Staging di WordPress e Joomla
  • Creare archivi Git in un 1 click

SiteGround in definitiva è l’hosting ideale da scegliere per qualsiasi tipologia di sito web tu voglia creare, dal blog amatoriale fino al negozio eCommerce con migliaia di prodotti.

I piani di questa azienda sono assolutamente competitivi e per quello che ti offrono valgono sicuramente il prezzo richiesto.

Inoltre come già detto con SiteGround non dovrai preoccuparti dei problemi tecnici del servizio di hosting in quanto potrai contare su un supporto clienti in italiano disponibile per te 24/7 via chat o telefono. Visita il sito e scegli il piano di hosting più adatto alle tue esigenze.

Visita SiteGround

2) Keliweb: 2° migliore hosting italiano

Al secondo posto ho inserito Keliweb ma attenzione che anche questo è un ottimo provider di hosting italiano e ora ti spiego il perché. Keliweb è un’azienda 100% italiana che si occupa principalmente di offrire servizi di hosting, registrazione di domini e PEC (Posta Elettronica Certificata). I loro server sono situati principalmente a Cosenza, dove è nata l’azienda.

Ho scritto anche un articolo dedicato a questa azienda, lo puoi trovare qui: Keliweb Hosting: la recensione completa!

Keliweb ti mette a disposizione diversi piani di hosting, questo per coprire tutte le esigenze dei loro clienti. Se stai per avviare il tuo primo sito web io ti consiglio di scegliere un hosting condiviso così pagherai poco ma avrai comunque un server di qualità. Non ha alcun senso che tu vada a scegliere un server dedicato se al momento il tuo sito web non supera le 1000 visite giornaliere no?!

Ecco, i piani offerti da questa azienda di hosting italiana sono:

  • KeliUser – la soluzione ideale per la tua vetrina sul web o per il tuo primo sito web.
  • KeliPro – la soluzione studiata per Aziende, PMI, freelence e Professionisti del Web.
  • KeliCMS – hosting italiano progettato per funzionare al meglio con WordPress, Joomla, Magento, PrestaShop e i principali CMS.
  • KeliSSL – hosting con Certificato SSL/TLS di base. Ideale se devi creare un e-commerce o un’applicazione per Facebook

Sono andato ad evidenziarti il piano “KeliCMS” in quanto se pensi di realizzare un sito utilizzando la piattaforma WordPress o altri CMS, questo è l’hosting ideale che devi scegliere in quanto è stato ottimizzato per funzionare al meglio con queste piattaforme.

Costa leggermente di più degli altri piani ma ti garantisco che vale i soldi richiesti. In linea generale se vuoi avere un ottimo server, ti consiglio di spendere almeno 40€/anno. Nessuna azienda di hosting è in grado di offrirti un hosting veloce sotto quella cifra, te lo garantisco.

Se invece vuoi creare solamente un sito web amatoriale allora va benissimo anche il piano “KeliUser” per sperimentare e fare pratica. Poi se il sito crescerà, potrai sempre decidere di effettuare l’upgrade al piano di hosting superiore.

Ma come anticipato se hai intenzione di utilizzare la piattaforma WordPress, scegli il piano “KeliCMS” che è quello più performante.

Quindi come sempre la regola è quella di scegliere un web hosting italiano in base a quelle che sono le tue esigenze. Come detto all’inizio di questo articolo, visita il sito web dell’azienda per avere maggiori informazioni a riguardo.

I punti di forza di Keliweb sono:

  • Possibilità di registrare dominio e hosting insieme
  • Piano KeliCMS: ottimizzato per hosting WordPress e altri CMS
  • Traffico web e Database illimitati
  • Supporto in italiano via telefono, chat, email e ticket
  • Possibilità di fare l’upgrade dell’hosting in caso di necessità
  • Possibilità di usufruire di una CDN (Content delivery network)
  • Strumento di migrazione gratuito che supporta tutti i siti e CMS in php
  • Strumento per sincronizzare le caselle mail

I leggeri svantaggi invece per me sono:

  • Supporto telefonico disponibile solo dal lunedì al venerdì ad orari d’ufficio
  • Non offrono il trasferimento gratuito del sito (eseguito da parte di un operatore)

Come vedi Keliweb è un’azienda in grado di offrirti un servizio di hosting molto valido ad un prezzo competitivo.

Keliweb è una tra le poche aziende di hosting italiani che si è sempre evoluta con il passare del tempo e questa (a mio parere) è una cosa molto importante perché ti fa capire quanto seria e di successo sia questa azienda.

Cliccando su questo pulsante puoi acquistare il piano di hosting con uno sconto speciale del 10% riservato a tutti i lettori del mio blog.

Visita Keliweb
Miglior Hosting Italiano - Serverplan

ServerPlan è un’azienda nata nel lontano 2002 con l’ambizione di offrire un servizio di hosting paragonabile ai concorrenti di livello internazionale. Da allora si sono evoluti molto e attualmente sono una tra le migliori aziende in Italia ad offrire servizi di hosting.

Ho avuto modo di provare personalmente la velocità dei loro server e ti posso garantire che offrono davvero delle ottime prestazioni. Questo sito web sui loro server si carica in circa 2 secondi!

Inoltre se cerchi delle opinioni online a riguardo di ServerPlan, vedrai che troverai moltissime recensioni positive di clienti soddisfatti. Ti invito a fare una ricerca su Google, magari ti capiterà di leggere la mia recensione che ho scritto a riguardo di questa azienda.

Anche questa società ad ogni modo ha i suoi vantaggi e svantaggi, vediamo quali sono.

Vantaggi:

  • Uptime dei server del 99.95%
  • Migrazione gratuita di WordPress (se vuoi cambiare il tuo hosting attuale)
  • Possibilità di fare l’upgrade del server in caso di necessità
  • Interfaccia intuitiva in italiano del cPanel per gestire l’hosting
  • Vantano un’esperienza decennale sui servizi di hosting
  • Numero di utenti limitati sui server condivisi
  • Supporto commerciale e tecnico disponibile via telefono, ticket e chat.
  • 30 giorni di garanzia soddisfatti o rimborsati
  • Oltre 1300+ recensioni positive rilasciate su Trustpilot

Svantaggi:

  • Leggermente più costoso dei concorrenti

I servizi offerti da ServerPlan sono ottimi. L’azienda è presente sul mercato da molto tempo e anche se i prezzi sono leggermente più alti della concorrenza, ti posso garantire che hanno dei server molto stabili e veloci, infatti hanno un uptime quasi del 100%!

Questo sta a significare che il tuo sito web non andrà praticamente mai offline. Anche la stabilità dei server infatti è una cosa da tenere assolutamente in considerazione per scegliere il miglior hosting italiano.

Clicca sul pulsante per visitare il loro sito web e vedere tutte le offerte proposte.

Visita ServerPlan
Miglior hosting italiano-vHosting Solution

Anche vHostingSolution è un’azienda italiana e i loro server sono situati in diverse posizioni, ovvero: Italia, Germania e Francia. Certo, non tutti i server sono situati qui da noi ma sono in grado di offrire comunque una buona velocità di caricamento ed un uptime garantito del 99.9%.

Mi raccomando che la velocità dei server come ti ho accennato prima è molto importante. Sono sicuro che non vuoi avere un sito web che ci metta una vita a caricarsi.

Ho voluto inserire VhostingSolution in questa lista dei migliori hosting italiani perché offrono ancora un servizio di buon livello. Questo perché hanno tenuto sempre aggiornati i loro server negli anni. Se ti capita di visitare il loro sito web vedrai che non è molto “moderno” ma questo non significa che la qualità del servizio sia scadente.

Io non sono mai stato un loro cliente però t’invito a leggere le recensioni che puoi trovare in rete, i clienti dicono che come prestazioni sono ancora molto soddisfatti.

Sarà perché hanno integrato i dischi SSD all’interno dei server ottimizzati per WordPress? Può anche darsi a patto che tu vada a scegliere questo tipo di hosting. Infatti puoi decidere se acquistare un server condiviso con hard disk di vecchia generazione per 40€/anno oppure se usare i server linux con hard disk SSD per 65€/anno.

Per 65€ comunque io ti consiglio di gran lunga di scegliere un’azienda come SiteGround o Keliweb.

Ad ogni modo, vediamo adesso quelli che sono i vantaggi di vHostingSolution:

  • Possibilità di registrare dominio e hosting insieme
  • Possibilità di installare un CMS (anche WordPress) con 1-click
  • Procedura semplificata per effettuare il backup del database
  • Vasta scelta di upgrade dei server disponibili
  • Potrai vedere chi visita il tuo sito web tramite un’apposita applicazione
  • Uptime garantito dei server del 99.9% (molto stabili)
  • Trasferimento gratuito del sito web

Svantaggi:

  • I piani di hosting di qualità costano leggermente di più rispetto ai concorrenti

Da come te l’ho presentata vHostingSolution può sembrare che non sia un’azienda di ottimo livello, comunque sappi che i servizi offerti non sono proprio così male ma se vuoi un server ad alte prestazioni, ti consiglio di guardare altrove.

Ad ogni modo io ti consiglio comunque di provare i loro servizi se sei indeciso, anche perché ti offrono la possibilità di provarli anche solo per un mese in modo del tutto gratuito, così potrai valutare da te l’effettiva qualità del servizio offerto.

Se poi non sarai soddisfatto del servizio, potrai tranquillamente richiedere il rimborso completo della cifra versata, non c’è alcun problema.

Non ti preoccupare di provare questo tipo di servizio perché poi se vorrai trasferire il sito web sui server di SiteGround ad esempio,  lo potrai fare gratuitamente. Il trasferimento gratuito del sito web comunque viene effettuato anche dall’hosting italiano vHostingSolution.

Visita vHostingSolution
Miglior Hosting Italiano - NoamWeb

Noamweb è un’azienda che nasce nel 2001 con l’intento di specializzarsi in soluzioni di hosting, housing e registrazione domini per professionisti del settore mettendo a loro disposizione strumenti di altissima qualità e offrendo loro una vasta gamma di servizi studiati appositamente per le loro esigenze.

Stiamo parlando dunque di un’azienda che è sul mercato da oltre 15 anni, è stata tra le prime aziende dopo Aruba ad offrire i servizi di hosting in Italia.

Noamweb ha dimostrato in oltre un decennio di attività di essere un’azienda solida ed affidabile anche se ti devo dire che come per la concorrente Aruba, questa azienda non si è evoluta più di tanto del tempo. Ad ogni modo ha ricevuto molte recensioni positive da parte dei clienti e dunque non potevo di certo non citarla in questa lista dei migliori hosting italiani.

Ti consiglio di prenderti l’hosting Linux presso Noamweb solamente se devi realizzare un sito web amatoriale. I prezzi sono molto bassi ma naturalmente non puoi pretendere di avere lo stesso servizio di chi ti fa pagare 50€/anno o più. Giustamente si paga in base a quello che si desidera avere.

Io personalmente ho avuto modo di provare i loro servizi di hosting in passato grazie ad un mio cliente. Devo dire che tutto sommato le prestazioni erano abbastanza buone. Sinceramente spero che si rinnovino presto altrimenti rischiano di essere completamente abbattuti dalla concorrenza (giustamente).

I vantaggi che otterrai se deciderai di scegliere l’hosting italiano Noamweb sono:

  • Possibilità di registrare il dominio + hosting
  • Trasparenza e professionalità
  • Pannello di controllo di qualità
  • Assistenza tecnica qualificata
  • Molte recensioni positive
  • Uptime garantito superiore del 99%

Svantaggi:

  • Supporto telefonico disponibile solo dal lunedì al venerdì
  • Garanzia soddisfatti o rimborsati di soli 10 giorni
  • Spazio web limitato a 2GB per l’entry plan

Se hai già un sito web di grandi dimensioni o se pensi di realizzarne uno con grandi possibilità di crescita, ti sconsiglio di prenderti il piano “Entry plan” presso Noamweb in quanto avrai a tua disposizione solamente 2GB di spazio web che è veramente poco.

Anche se fosse comunque per un sito di grandi dimensioni io ti consiglio di prenderti il piano “GrowBig” offerto da SiteGround così potrai ospitare fino a 25.000 visitatori sul tuo sito web ogni mese.

Se invece hai da gestire un piccolo sito web aziendale oppure devi crearti un piccolo blog personale, il piano “Entry plan” costa poco ed è adatto a questo tipo di progetti. Altrimenti se proprio vuoi scegliere un hosting italiano, ti consiglio di affidarti a ServerPlan o Keliweb che offrono un servizio migliore a parità di prezzo.

Naturalmente ora sta a te decidere, ti consiglio di visitare il loro sito web per scoprire tutti i dettagli dei vari piani. Mi raccomando che se vai a realizzare un sito web in WordPress, vai ad acquistare un piano di hosting Linux questo perché il server è più stabile con questo sistema operativo piuttosto che Windows.

Visita Noamweb

6) Aruba – Ultimo hosting italiano

Miglior Hosting Italiano - Aruba

Veniamo adesso al miglior hosting italiano (a detta di molti utenti) che è Aruba. Mai sentita nominare? Mi sembra impossibile!

Nel bene o nel male questa azienda è ancora molto famosa in quanto è stata fondata nel lontano 1994 ed è stata la prima società in Italia ad offrire questo tipo di servizi (dominio e hosting).
I numeri presenti nel loro sito web di certo fanno un po’ di impressione:

  • Oltre 2.000.000 domini registrati
  • 1.250.000 servizi di hosting attivi
  • Oltre 5000 server

Ma attenzione: questo non significa che devi comprare il loro servizio di hosting ad occhi chiusi, anzi! Devi sapere che sì, è l’azienda italiana più grossa che c’è in Italia per questo tipo di servizi, però è anche vero che moltissimi utenti non sono soddisfatti dei servizi offerti.

Non te lo dico tanto per sentito dire, anzi, t’invito a leggere cosa hanno scritto le stesse persone che hanno provato i servizi offerti da Aruba: leggi i commenti dei clienti.

Personalmente non ho alcun problema nel dire che i servizi offerti da Aruba non sono assolutamente comparabili con le altre aziende di hosting italiane.

Certo che i piani che ti offrono sono molto invitanti, stiamo parlando di un hosting italiano economico ma se non ti puoi permettere di spendere più di 20€/anno per lo spazio web, io ti consiglierei di acquistati il piano “KeliUser” offerto da Keliweb.

Di nuovo, ti voglio ricordare che questo non è solamente il mio parere personale ma mi sento di parlare anche per i miei clienti e per tutte le persone che hanno lasciato il loro parere a riguardo dei servizi offerti da Aruba. Ti dico questo perché non voglio che anche tu abbia problemi con il tuo sito web in futuro.

Se vuoi approfondire la cosa, ti consiglio caldamente di andarti a leggere la mia recensione dove paragono Aruba a SiteGround: leggi la recensione.

Ad ogni modo, ci sono anche dei vantaggi sui servizi offerti da Aruba:

  • Server situati in Italia
  • 1 dominio gratuito (per un anno)
  • Spazio web e traffico illimitato
  • 5 caselle email da 1GB
  • Assistenza in italiano 24H
  • Statistiche di chi visita il tuo sito web

Svantaggi:

  • Pannello di controllo difficile da usare
  • Livello di assistenza scadente
  • I servizi aggiuntivi costano tanto
  • Non ha rinnovato il servizio nel tempo

Guarda, io l’ho inserito all’interno di questo articolo solamente perché è l’azienda più conosciuta in Italia per quanto riguarda i servizi di hosting ma come ti ho detto grazie al mio lavoro ho la possibilità di lavorare con diversi clienti e la maggior parte dei loro siti web li ho fatti trasferire su SiteGround perché non erano assolutamente soddisfatti delle prestazioni offerte da Aruba.

Ad ogni modo sono in grado di offrirti un hosting italiano per un prezzo davvero molto basso, stiamo parlando di soli 12€/anno+iva. Ti consiglio dunque di visitare il loro sito web se sei interessato a scoprire le varie offerte disponibili.

Aruba è un’azienda storica ma che non si è mai rinnovata sotto il punto di vista dell’esperienza utente. Giusto per dirtene una pensa che il pannello di gestione dell’hosting non è nemmeno responsive e cioè non si adatta ai dispositivi mobile quali smartphone e tablet. Hai capito ora a che livelli siamo? Ecco, ora lascio a te la scelta.

Visita Aruba

Miglior hosting italiano: il mio consiglio professionale

Ora che ti ho presentato quelli che sono i migliori hosting italiani, non ti piacerebbe sapere nello specifico quel è il miglior hosting WordPress? Se anche tu come me andrai ad utilizzare la piattaforma WordPress per la creazione del tuo sito web, sicuramente avrai la necessità di scegliere un hosting italiano che sia all’altezza di sfruttare al meglio tutte le sue potenzialità.

Ecco allora che ho deciso di condividere con te quello che è il miglior hosting WordPress in base alla mia esperienza. Ti ricordo che io sono specializzato nell’utilizzo di WordPress e quindi ho anche una certa esperienza a riguardo degli hosting adatti per questa piattaforma.

Ogni mese mi capita di dover velocizzare siti per i miei clienti e ti posso garantire che per la maggior parte dei casi il problema è che sono andati a scegliere un hosting lento (di solito è Aruba)!

Purtroppo non c’è niente da fare se hai un hosting lento, il primo passo è quello di scegliere il miglior hosting per WordPress così da poter partire fin da subito con il piede giusto. Poi viene da sé che il tuo sito web risulterà più veloce.

Ad ogni modo, secondo me al momento attuale hai 2 opzioni tra qui scegliere:

Keliweb come abbiamo visto è un’azienda italiana seria che è in grado di offrirti un buon servizio di hosting in base a quelle che sono le tue esigenze. Il servizio offerto devo dire che non è male e offre prestazioni di buon livello.

Se però devi scegliere un hosting ottimizzato per WordPress, il pacchetto “KeliCSM” che ti offrono costa 7.90€/al mese! Insomma, a mio parere costa davvero troppo per chi è agli inizi e non si può permettere di spendere così tanto.

Allo stesso tempo però non ti puoi permettere di scegliere un hosting di basso livello altrimenti il tuo sito risulterà lento nel caricamento e come abbiamo visto questa non è una bella cosa.

SiteGround invece è ormai l’azienda leader a livello mondiale ed è in grado di offrirti un pacchetto di hosting per WordPress ad un prezzo davvero molto competitivo, siamo parlando di 3.95€/al mese per il primo anno! Hai letto bene, SiteGround costa praticamente la metà di Keliweb.

Un’altra cosa che ti volevo far notare è che questa azienda non offre servizi di hosting di basso livello. Volevo dirti questo giusto per farti capire che offrono un servizio di qualità.

Per 3.95€/mese puoi avere il migliore hosting italiano per WordPress ottimizzato al massimo e potrai partire subito con il tuo progetto senza troppi pensieri perché sarai supportato dalla potenza dei loro server. In altre parole dovrai occuparti solo del tuo progetto online, ti assicuro che non dovrai perdere tempo per contattare l’assistenza clienti.

Il miglior hosting in italiano per WordPress dunque secondo me è SiteGround e te lo posso dire anche perché tutti i miei siti web sono situati presso i loro server. Stessa cosa vale per i siti dei miei clienti. Se mi chiedono un consiglio su quale hosting andare ad acquistare, io dico sempre che SiteGround è il miglior hosting per WordPress.

A dire la verità questa azienda per me è ottima anche se devi andare ad utilizzare gli altri CMS quali Joomla, Drupal, Prestashop ecc.. ma questo è solo un mio parere personale.

Qual è il miglior hosting in Italia? Conclusione

Ok, siamo arrivati alla fine di questo articolo molto dettagliato dove sono andato a presentarti quelle che sono le migliori aziende italiane per quanto riguarda la scelta dell’hosting. La maggior parte di queste aziende inoltre sono valide anche se devi acquistare hosting+dominio. SiteGround ti ricordo che compreso nel pacchetto di hosting ti regala il dominio per un anno!

Per quanto mi riguarda io ero molto soddisfatto del servizio offerto da ServerPlan ma comunque non posso affermare che sia il migliore hosting italiano sulla piazza, anche se lo potrebbe essere.

Questo perché varia molto in base a quelle che sono le tue esigenze specifiche. Se comunque vuoi avere un hosting eccellente mi spiace dirlo ma nessuna delle aziende italiane sopracitate può essere paragonata al servizio offerto da SiteGround.

Magari costa leggermente di più nel lungo periodo ma la qualità del servizio è decisamente superiore. Oltre a ciò SiteGround ti mettono anche a disposizione delle funzionalità aggiuntive. Ti consiglio di leggerti la mia recensione su questo hosting per WordPress.

Io spero veramente di esserti stato di aiuto con questo articolo e mi raccomando che se hai dei dubbi a riguardo o se vuoi farmi qualche domanda, puoi tranquillamente contattarmi lasciando il tuo commento tramite il box che trovi qui sotto.

Come ultima cosa, ti volevo dire che attualmente offro il servizio di trasferimento siti web da un hosting all’altro. Questo significa che se non sei soddisfatto dell’hosting che stai utilizzando, puoi sempre rivolgerti a me per il trasferimento del tuo sito web dall’hosting (vecchio) a quello nuovo.

Se sei interessato, puoi fare la tua richiesta utilizzando l’apposita pagina dei contatti, grazie.

Guida:

Descrizione: Guida dettagliata scritta con l'obiettivo di aiutarti a scegliere il miglior hosting italiano per WordPress o per altri CMS. Risparmierai tempo, frustazione e denaro.

Risultato: 5 stelle.

Articolo scritto da:

Roberto Marchesini
Roberto Marchesini è il creatore e fondatore di WPVincente.it, la tua guida a WordPress. Inoltre é l'autore del manuale completo a WordPress con cui è riuscito ad aiutare migliaia di persone a realizzare i propri progetti online. Scopri di più..

SCARICA GRATIS L'ANTEPRIMA DEL 

MANUALE COMPLETO SU WORDPRESS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

68 Commenti

  1. Fabio 4 novembre 2018 al 0:49 - Rispondi

    Ciao, cosa ne pensi dell’Hosting gratuito offerto da Altervista?

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 5 novembre 2018 al 9:55 - Rispondi

      Ciao Fabio, Altervista può andare bene ma solo per fare pratica se sei proprio agli inizi con WordPress.

      Non appena avrai capito come funziona la piattaforma, consiglio sempre di acquistare dominio e hosting così da avere massimo controllo sul tuo sito WordPress. Un saluto

  2. Marco 1 novembre 2018 al 15:29 - Rispondi

    Vorrei un consiglio per il mio sito e la gestione delle mail. Dove mi conviene dirottarle? Il mio sito risiede su seeweb e le mail vengono gestite da un provider di piccole dimensioni. Abbiamo circa 15/20 caselle e vorrei non evere limiti nell’invio e nella ricezione degli allegati. Vorrei affidarmi ad un gestore sicuro e veloce. Quando parlano di 30..50..ecc di spazio web, cosa si intende? Solo per il sito o è un limite di spazio anche per le caselle mail? Se anche per le caselle, lo spazio è per ogni mail o è uno spazio complessivo?

    Scusate le domande che per molti potrebbero sembrare banali, ma per me non lo sono.

    Grazie

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 5 novembre 2018 al 9:53 - Rispondi

      Ciao Marco, prima di tutto ti ringrazio per seguirmi.

      Per quanto riguarda le tue richieste, che io sappia tutti i provider mettono un limite di dimensioni negli allegati che si inviano via email.

      Inoltre le caselle emails hanno sempre un limite di grandezza e questo dipende sempre dall’hosting che stai utilizzando.

      Con SiteGround questi sono i limiti:

      StartUp – 2000MB per email account
      GrowBig – 4000MB per email account
      GoGeek – 6000MB per email account

      Spero di esserti stato di aiuto. Un saluto

  3. dennis 29 settembre 2018 al 8:23 - Rispondi

    Ciao Ottimo articolo, sono già cliente di keliweb ma vorrei provare siteground; la possibilità di usufruire della supercache mi stuzzica non poco; tuttavia avrei bisogno di un vostro consiglio riguardante il piano hosting da scegliere che più si addice alle mie caratteristiche.

    Attualmente i trovo a gestire diversi siti (la maggior parte realizzati in wordpress) sparsi sui server di un buon numero di società di hositng; con il tempo la gestione è diventata abbastanza articolata (login, psw, un pannello di controllo diverso per ogni sito,scadenze da ricordare etc…) quindi avrei bisogno di un piano hosting (possibilmente con costi contenuti, che mi consenta di gestire da un’unica interfaccia i vari servizi/siti…forse un piano reseller?

    Quale mi consigliereste?

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 1 ottobre 2018 al 11:26 - Rispondi

      Ciao e grazio per il tuo commento.

      Per quanto riguarda la tua richiesta tutto dipende dalla dimensione e il traffico dei siti web che desideri trasferire.

      Se li vuoi portare tutti sotto un unico hosting, avrei bisogno di chiederti maggiori informazioni a riguardo.

      Se mi contatti via email sarà un piacere per me aiutarti. Un saluto

  4. maurizio guerra 10 maggio 2018 al 12:16 - Rispondi

    Ciao Roberto, io sono passato da aruba a host.it, volevo sapere cosa ne pensi di quest’ultimo, saluti

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 24 maggio 2018 al 15:42 - Rispondi

      Ciao Maurizio, sinceramente non ho molti lettori/clienti che sono sui server della compagnia di hosting da te citata quindi non ho avuto modo di lavorare con loro in passato. Mi spiace.

  5. Stefano 20 aprile 2018 al 20:33 - Rispondi

    Ciao Alessandro, ma è vero che i tutti i blogger consigliano siteground perchè è quello che paga le commissioni più alte?

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 23 aprile 2018 al 9:47 - Rispondi

      Ciao Stefano, non è vero che tutti i bloggers consigliano SiteGround per l’alta commissione affiliativa (certi naturalmente sì).

      Ci sono anche altre aziende là fuori che pagano la stessa cifra offerta da SiteGround ma SiteGround semplicemente è migliore delle altre 🙂

      Un saluto

      • Giianfranco 11 giugno 2018 al 11:37 - Rispondi

        Ciao roberto, hai visto che siteground ha aumentato i prezzi del rinnovo? Cosa puoi consigliare in alternativa ad SG per non spendere cifre a 2 zeri?

        Ciao, un abbraccio

        Gianfranco

  6. Riccardo 3 dicembre 2017 al 16:06 - Rispondi

    Ciao Roberto, ho letto il tuo articolo con molto interesse e l’ho trovato completo, esaustivo. Ho provato la maggior parte degli hosting citati e voglio condividere un paio di appunti derivanti dalla mia esperienza, in particolare con Siteground, Serverplan e Aruba.

    1) Siteground – tutto vero quello detto, però ha delle limitazioni inspiegabili con la quota oraria di “CPU Time Usage” e “Account Execution”, che rende difficile la produzione direttamente nei loro server, soprattutto per i piani StartUp e GrowBig, anche per siti di basso/medio livello in WordPress (senza nessuna funzione aggiuntiva). Ho avuto molti blocchi di 24h del sistema e del mio IP, usando funzioni leggermente più complesse come WPML, che in produzione mette sotto stress la CPU e le chiamate al DB, rendendo la produzione molto lenta. Nessun problema con il GoGeek su cui ho creato un ecommerce.

    2) ServerPlan – un completo disastro. Mi ha dato molti problemi nelle funzioni basilari di WP, restituendo moltissimi errori diversi con impossibilità di salvare post, pagine, upload, permalink. Ho avuto moltissimi problemi con la gestione dei permessi e operazioni FTP, anche cancellare un semplice file risultava una operazione lenta e a volte impossibile, nonostante abbia reimpostato i permessi sia da FTP che da Pannello.

    3) Aruba – non dovrebbe comparire in questa lista. Hosting di concezione vecchia, pannello e amministrazione di concezione vecchissima, gestione FTP senza una logica comprensibile, modalità di vendita dei servizi obsoleta. Assistenza tramite ticket che restituisce errori sconosciuti rendendo impossibile comunicare tramite ticket. Non mi capacito di come una azienda che vende servizi, che nel breve termine si evolvono, non si sia evoluta e abbia migliorato. Aruba nel 2017 è come Aruba nel 2007
    L’unico punto a suo favore è, una volta pagato il necessario e impostato tutto a dovere, i server risultano stabili nel tempo, non velocissimi, ma stabili.

    XLOGIC
    Ora, vorrei consigliare XLogic, di cui ho avuto modo di provare negli anni il loro servizio. A prima vista può sembra un hosting scarso, troppo economico e poco performante. Nulla di più falso: i server di XLogic sono super performanti, utilizzano come web server Litespeed Enterprise e posso garantire per esperienza diretta che quello che non riuscivo a fare su Siteground GrowBig (7/13€mese) riesco a farlo sul piano Lite (22€/anno dominio escluso).

    Perchè i prezzi così bassi su XLogic?

    1) Litespeed riesce a dare performance sullo stesso hardware di 1000 volte superiori rispetto ad Apache, se non di più, per via della sua struttura event-driven e supporta nativamente HTTPS/2.

    2) Assistenza – Veloce e esaustiva. Da segnalare che l’assistenza, nonostante sia ottima, da la precedenza ai ticket di natura “tecnica” relativa a problemi inerenti il server in se, quindi il loro servizio sembra pensato per chi sa cosa sta facendo e come operare su un server e non ha bisogno spesso di assistenza tecnica; non per chi non sa neanche cosa sia un file .htaccess o come fare il debug di WordPress per risolvere un problema di configurazione software.

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 14 dicembre 2017 al 6:15 - Rispondi

      Ti ringrazio Riccardo per aver condiviso la tua opinione con gli altri utenti sui servizi di hosting.

      Un saluto

      • Riccardo 19 maggio 2018 al 18:51 - Rispondi

        Sono ricapitato su questo articolo e mi ero dimenticato di aver lasciato un commento. Lasciate perdere XLogic, quest settimana mi è successa una cosa totalmente anormale che voglio condividere:

        Ho fatto un mio sito personale con un template per WordPress datomi da un mio cliente, per testarlo. Naturalmente sapevo che molto probabilmente il template era un template non originale, visto che non ho mai avuto la chiave di licenza. Con una prima scansione il template sembrava pulito.

        Ieri mi sono ritrovato l’account sospeso, e come dicono nella KB, probabilmente dovuto a malware e/o quota mail superata. Chiedo di sbloccare l’account, ma la situazione non cambia.
        In poche parole hanno completamente cancellato l’intera cartella public_html o www, hanno eliminato completamente le impostazioni DNS, quindi sito, FTP e Mail Server in totale blackout. Nessuna comunicazione, ne prima ne dopo. L’ho scoperto dall’impossibilità di Gmail a connettersi agli indirizzi mail collegati, che fortunatamente mi fa da backup delle mail, altrimenti avrei perso pure quelle.

        • Roberto Marchesini
          Roberto Marchesini 24 maggio 2018 al 15:49 - Rispondi

          Riccardo, ti ringrazio molto per aver deciso di condividere la tua esperienza anche con gli altri lettori del blog.

          Un saluto

        • Mattia 17 giugno 2018 al 13:48 - Rispondi

          Sig. Riccardo, dubito che i nostri tecnici abbiano cancellato i files del suo sito, questo non è permesso, al limite sospendiamo il sito perchè ritenuto pericoloso per via del malware che contiene, e tenga anche presente che la nostra assistenza risponde sempre in pochi minuti. Quindi, contatti la nostra assistenza e vedrà che il problema verrà risolto.

          un saluto
          Xlogic

  7. Giovanni 24 ottobre 2017 al 12:11 - Rispondi

    Ottimo articolo, grazie, soprattutto dopo aver passato 1 ora in chat con Aruba senza essere riuscito ad acquistare 1 hosting con più domini.
    Ciao.

  8. Valerio Costanzia 7 ottobre 2017 al 18:23 - Rispondi

    Salve, volevo sapere che cosa ne pensa di register.it
    grazie

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 10 ottobre 2017 al 14:25 - Rispondi

      Ciao Valerio, non ho avuto molta esperienza diretta con Register. In rete si trovano molti opinioni positive a riguardo ma io mi astengo finché non lo avrò testato personalmente.

      Un saluto

  9. Andrea 27 settembre 2017 al 23:30 - Rispondi

    Ciao a tutti, vorrei segnalare la mia esperienza con Siteground dopo due anni.
    Possiedo un sito di giochi di medie dimensioni, che totoalizza qualche decina di migliaia di utenti al mese.
    Ho un piano grow big siteground.
    Ultimamente ho motlissimi problemi legati alla CPU Time Usage, che raggiunge picchi inspiegabili durante il giorno.
    Il problema non è legato al numero di visitatori, in quando ho avuto picchi di visitatori che non hanno mai creato problemi di questo tipo.
    Fino ad oggi i tecnici di siteground non hanno trovato una soluzione, e hanno solo potuto propormi un “upgrade” del piano, anche dopo innumerevoli modifiche al file .htaccess bloccando manualmente motlissimi BOT. Tuttavia il problema rimane, e da un punto di vista lato server lo ritengo tecnicamente grave, e di loro dovere da risolvere.
    Non discuto la potenza e la velocità di risposta di siteground, assolutamente. Lo reputo tuttora uno dei migliori hosting in assoluto.
    Tuttavia ritengo utile riportare il mio feedback!
    Un saluto a te Roberto, che ammiro profondamente e continuo a seguire.
    Ps: se vuoi darmi una mano accetto consigli! 🙂

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 10 ottobre 2017 al 14:19 - Rispondi

      Ciao Andrea, grazie per aver condiviso il tuo feedback.

      Per quanto riguarda la tua richiesta, con il piano GrowBig di SiteGround puoi avere fino a circa 25.000 visitatori mensili. Se ti avvicini a quella cifra e il serve ti causa problemi, sarebbe opportuno effettuare l’upgrade.

      Potresti chiedere all’assistenza di provare il piano GoGeek per un paio di settimana così vedi come si comporta il server.

      Un saluto

  10. marco 31 agosto 2017 al 23:04 - Rispondi

    Salve Roberto, mi sono imbattuto nel tuo interessante articolo su dove costruire il sito web, un consiglio: devo costruirmi un sito di fotografia, quindi con molte immagini, penso che nel mio caso la velocità del sito nel caricare sia fondamentale, mi interessa siteground, il primo anno è a 3,95 poi si allinea agli altri con 7,95 comparabile con keliweb che anche questo è in offerta (per sempre?) e pi c’è server paln il più competitivo nel prezzo (anche non in offerta) nel mio caso cosa mi consiglieresti? Io sarei per server plan …. Grazie mille!
    Saluti

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 4 settembre 2017 al 15:42 - Rispondi

      Ciao Marco, dici bene, per un sito di fotografia è cruciale la velocità del sito web. SiteGround ha i piani scontati del 50% sul primo pagamento. Ciò significa che se pagherai per 3 anni potrai usufruire sempre dello sconto del 50%.
      Io ti consiglio questa opzione se hai intenzione di fare sul serio online.

      Spero di esserti stato di aiuto.

  11. Filippo 12 agosto 2017 al 23:07 - Rispondi

    Io ho 2 siti su Aruba, mi trovo benissimo con questa azienda. I server sono veloci (Google speed test di colore verde), l’assistenza mi ha sempre risposto velocemente risolvendo il problema, le mail con l’opzione giga mail permettono di avere tantissimi GB (una casella l’ho da 25GB), database MySQL su SSD e SSL DV gratuito.
    La mia scelta anche per il futuro, mi sono trovato benissimo (con Register ad esempio per nulla, server estremamente lenti).

  12. Andre 29 luglio 2017 al 11:48 - Rispondi

    Ciao! Raffrontando i vari piani di hosting condiviso offerti da Siteground, mi accorgo che per il piano base (Startup) esclude “I tuoi problemi vengono risolti con priorità”, come dicono il servizio clienti può essere il loro orgoglio, ma se poi l’assistenza tarda a venire… solo belle parole! L’assistenza dovrebbe essere garantita per tutti!
    Inoltre mi accorgo (se ho letto bene) che il file php.ini per questi piani di hosting condiviso non è personalizzabile, nemmeno per il piano GoGeek (per fortuna che è stato anche “creato per i veri esperti del web”!), per quei soldi verrebbe anche un bel dedicato 🙂

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 29 luglio 2017 al 15:44 - Rispondi

      Ciao Andrea, ti posso garantire che l’eperienza SiteGround è stellare. Puoi contattare il supporto via chat in qualsiasi momento, solo via ticket hai la priorità un po’ più bassa rispetto a chi ha acquistato i piani più avanzati ma ti rispondono sempre in massimo un paio d’ore.

      Il file php.ini non è mai personalizzabile per i piani condivisi ma se necessiti di fare delle piccole modifiche, puoi contattare il supporto tecnico, sicuramente ti asseconderanno.

      Un saluo

  13. Sandro 30 giugno 2017 al 2:16 - Rispondi

    Ciao, grazie per la risposta, alla fine ho scelto xlogic per il prezzo e perchè è italiano, l’assistenza risponde quasi subito e trovo il sito veramente veloce, spero che duri così per sempre.

  14. Sandro 31 maggio 2017 al 1:20 - Rispondi

    Ciao, mi hanno consigliato l’hosting per wordpress ottimizzato di xlogic che utilizza la cache di litespeed, ma sono anche tentato da siteground che utilizza la cache di varnish, secondo te quale potrei acquistare? devo realizzare un negozio online con wordpress. Grazie.

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 5 giugno 2017 al 18:13 - Rispondi

      Ciao Sandro, purtroppo non ho avuto molta esperienza diretta con xlogic ma ti posso assicurare che con SiteGround stai più che tranquillo. Lo utilizzo anche io per questo sito web e altri.

      Un saluto

  15. Salvatore 29 maggio 2017 al 22:04 - Rispondi

    Ciao, cosa ne pensi di Tophost?

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 5 giugno 2017 al 17:03 - Rispondi

      Ciao Salvatore, purtroppo non ho avuto modo di provare personalmente questo tipo di hosting.

      Ho fatto una ricerca in rete e non ho trovato moltissime recensioni su questo hosting. Mi spiace di non poterti dire molto ma il mio consiglio è quello che tu vada a scegliere una delle compagnie che ti ho elencato in questo articolo scritto proprio per presentare i “migliori hosting italiani”.

      Un saluto

  16. Giuseppe D'Agostino 15 maggio 2017 al 10:25 - Rispondi

    Grazie a Roberto sono riuscito a creare in pochi giorni il mio blog (SmartPeppe.com)! Mi ha anche assistito via mail, aiutandomi a risolvere quei piccoli problemi che si incontrano sulla via!

  17. Nadine 26 marzo 2017 al 23:29 - Rispondi

    Ciao
    io vorrei creare un sito multilingua con wordpress.org. voi consifliereste siteground o serverplan?

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 4 maggio 2017 al 12:59 - Rispondi

      Ciao Nadine e scusami se ti rispondo solo ora.

      Ad ogni modo, io come avrai intuito bene da questo articolo, consiglio sempre di prendere l’hosting presso SiteGround se non sei molto limitata con il budget. Altrimenti bisogna vedere in base alla grandezza del sito web che vorresti realizzare.

      Fammi sapere se hai bisogno di altro, grazie.

      Un saluto

  18. Roberto Marchesini
    Roberto Marchesini 21 marzo 2017 al 9:55 - Rispondi

    Ciao Vincenzo, scusami se rispondo solo ora al tuo commento.

    Ad ogni modo mi spiace ma io non posso fornire i dati dei miei lettori a terzi.

    Un saluto

  19. Stefania 3 febbraio 2017 al 9:16 - Rispondi

    Ciao, io sto per inoltrarmi nel mondo web. Volevo rifare un sito esistente con WP, non ho capito bene la parte sulla sicurezza. Se io compro un tema e lo carico in WP cosa devo fare affinché sia protetto da qualche hacker?
    e c’è un modo per migrare il dominio esistente in un hosting diverso? Grazie.

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 3 febbraio 2017 al 9:21 - Rispondi

      Ciao Stefania, per quanto riguarda il mettere in sicurezza il tuo sito WordPress, la cosa che ti consiglio di fare io è quella di andare ad installare dei plugin realizzati appositamente per questo scopo. In particolare ti consiglio di installare Wordfence Security.

      Puoi migrare il tuo dominio senza problemi quando vai ad acquistare il nuovo hosting. Io come hai avuto modo di leggere consiglio SiteGround come migliore hosting per WordPress.

      Un saluto

  20. Davide 26 gennaio 2017 al 15:47 - Rispondi

    Ciao, sto valutando di trasferire il nostro sito aziendale da Aruba verso un altro provider. Inizialmente leggendo il tuo articolo avevo considerato Serverplan, ne parli comunque bene, poi nei commenti promuovi solamente Siteground. Sinceramente il fatto che ci fosse assistenza italiana mi aiuterebbe molto di più nel passo… devo dire che sono molto indeciso…

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 28 gennaio 2017 al 12:26 - Rispondi

      Ciao Davide, personalmente promuovo in primo luogo SiteGround perché come avrai letto è una spanna sopra agli hosting italiani (secondo la mia esperienza).

      ServerPlan è comunque un buon hosting come lo è anche KeliWeb. Se hai la necessità di avere un hosting italiano allora scegli tra una di queste 2 aziende, altrimenti ti consiglio SiteGround.

      Un saluto e grazie per il tuo commento.

  21. Tony 12 gennaio 2017 al 18:49 - Rispondi

    Ciao, nel caso del solo servizio di redirect per esempio verso un blog wordpress, senza servizio di hosting, esistono delle differenze (in termini di velocità di apertura di un sito ad esempio) tra i diversi hosting e quale consigli? Aruba ne offre anche uno a prezzo molto basso, che ne pensi? Grazie.

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 13 gennaio 2017 al 11:25 - Rispondi

      Ciao Tony, praticamente tu vorresti reindirizzare un tuo dominio verso un altro sito che hai realizzato in WordPress?
      Un saluto

      • Tony 13 gennaio 2017 al 19:36 - Rispondi

        Ciao Roberto, in pratica vorrei reindirizzare un sito fatto con WordPress.com (quindi free). Dovrei in sostanza acquistare un dominio e reindirizzarlo… Per un sito piuttosto statico e poche pagine non credo debba aver bisogno di grosse potenzialità di hosting (SSD, email illimitate, database MySql illimitati, ecc), per cui non sono ancora certo di migrare completamente in un hosting per WordPress (ho usato Aruba in passato, non male come prezzi, ma cPanel un po’ troppo old style). Grazie per il tuo supporto!

  22. Nello 30 dicembre 2016 al 17:20 - Rispondi

    Salve. Tra Serverplan e Keliweb chi dispone di server piú efficienti e veloci?Grazie.

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 3 gennaio 2017 al 8:28 - Rispondi

      Ciao Nello, io ti consiglio di acquistare presso KeliWeb 🙂

      Se hai altre domande non esitare a rispondere a questo commento.
      Un saluto

  23. Mat 3 novembre 2016 al 13:35 - Rispondi

    Siteground è caro. Potresti consigliare un hosting da al massimo 30 euro all’anno?

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 3 novembre 2016 al 15:57 - Rispondi

      Ciao Mat, ti posso garantire che SiteGround non è caro per il servizio che è in grado di offrirti.

      In alternativa comunque per quella fascia di prezzo ti consiglio il piano “KeliUser” di KeliWeb.

      Un saluto

  24. Ant 24 ottobre 2016 al 11:44 - Rispondi

    Salve, sono un medico neofita di questo campo e mi stavo informando riguardo la possibilità di fare un mio sito web/blog che tratti di salute ma non saprei da dove cominciare. Avrei bisogno di qualcosa di affidabile e veloce, senza spendere una cifra elevata dal momento che non so poi come evolverà il sito in termini di traffico ed accesso utenti. Avrei bisogno di assistenza almeno all’inizio, che ci sia la possibilità di sfruttare un site builder con templates Già pronti per poter personalizzare al meglio il proprio sito da Windows 10. Tra i vari proposti purtroppo l’indecisione è tanta, come già detto ho bisogno di qualcosa di semplice e chiaro senza tanti servizi aggiuntivi (almeno per il momento). Grazie

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 24 ottobre 2016 al 11:52 - Rispondi

      Salve, prima di tutto complimenti per la decisione, sicuramente sarai di aiuto a tante persone.

      Per quanto riguarda la tua richiesta invece, io ti consiglio di utilizzare la piattaforma WordPress. All’inizio ci dovrai smanettare un po’ ma poi una volta capito come funziona potrai gestirti in completa autonomia il tuo sito web.

      Come hosting se vuoi andare sul sicuro scegli SiteGround che offrono prestazioni eccellenti, anch’io sono con loro. Il piano base costa solo 3.95€ e va benissimo per te.

      Poi per la veste grafica del sito scegli un buon tema professionale da qui: temi per WordPress.

      Se hai bisogno di supporto tecnico io naturalmente sono disponibile 🙂
      Un saluto

      • Ant 24 ottobre 2016 al 12:24 - Rispondi

        Caro Roberto,
        grazie davvero per la celere e completa risposta. La mia indecisione era proprio tra SiteGround, Keliweb e ServerPlan. Io penso che visto che a livello qualitativo per un utente neofita offrono tutti e 3 le stesse cose, tanto vale puntare almeno all’inizio al risparmio e forse Keliweb con WordPress sembra proprio fare al caso mio con offerta base a 19€/anno+IVA. Poi si valuterà se cambiare in base alle esigenze ed all’evoluzione del sito. Tu che dici come ragionamento può andar bene? Grazie ancora

        • Roberto Marchesini
          Roberto Marchesini 24 ottobre 2016 al 12:41 - Rispondi

          Ciao, non farti ingannare molto dal prezzo. Infatti è vero che costa di meno KeliWeb ma a parità il servizio offerto è decisamente più scadente. A meno che tu non vada a selezionare i pacchetti aggiuntivi che ti vengono proposti durante l’acquisto ma facendo così vai a spendere quanto SiteGround 🙂

          Infatti il pacchetto consigliato ed ottimizzato per ospitare WordPress è il pacchetto “KeliCMS” che costa 59€/anno+IVA.
          Io ti consiglio sempre SiteGround.

          Poi ricordati che se vorrai cambiare hosting dovrai trasferire il sito quindi ti conviene sceglierne subito uno di buono 🙂
          Un saluto

          • Ant 25 ottobre 2016 al 15:18

            Caro Roberto,
            alla fine ho seguito il tuo consiglio ed attivato dominio+hosting con SiteGround pacchetto base. Ho già iniziato a prendere dimestichezza con WordPress ma il lavoro da fare è molto visto che sono un completo neofita ed anche le cose più banali mi richiedono molto tempo! Esiste una guida completa passo passo per orientarsi al meglio in questo mondo? Grazie ancora

          • Roberto Marchesini
            Roberto Marchesini 25 ottobre 2016 al 16:15

            Certamente che esiste! Ho realizzato un’intero video corso per questo. Se sei interessato lo puoi trovare qui:
            http://www.wp-vincente.it/op/presentazione.

            Sono a tua disposizione per ogni eventuale dubbio.
            Un saluto

  25. kety 23 ottobre 2016 al 23:04 - Rispondi

    Ciao, io sono un artista e in precedenza avevo acquistato aruba davvero scarso! poi per il momento sto usando wix gratuito che nell’ultimo anno si è dimostrato davvero un fallimento in tutti i sensi anche se ha una grafica che a me piace molto.
    Vorrei pero acquistare un bel hosting per un bel sito artistico che sia funzionale per il mio lavoro… quale mi consiglieresti?

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 24 ottobre 2016 al 6:07 - Rispondi

      Ciao Kety, io reputo Aruba uno degli hosting più scadenti tra tutti quelli che ho provato (e sono tanti)!

      Come avrai letto all’inizio dell’articolo io consiglio l’hosting SiteGround in quanto offre prestazioni davvero eccellenti. Per quanto riguarda la grafica del tuo sito web naturalmente utilizza WordPress con un buon tema. Per i temi prova a guardare qui: temi creative.

      Fammi sapere se hai altre richieste. Un saluto 🙂

      • kety 25 ottobre 2016 al 11:28 - Rispondi

        grazie mille della risposta 🙂 in realtà ho bisogno di due risposte o consigli su delle cose accadute al mio profilo web che sto usando momentaniamente! sono successe un sacco di cose strane in automatico di qui non riesco a dare spiegazioni. Ma forse qui non è il luogo adatto per trattare il tema, avrei bisogno di scriverti via mail questi inconvenienti che mi sono accadute nell’ultima settima! qui non vorrei mettere link o mail in vista… sto chiedendo aiuto a tutti anche a qualche azienda nel veronese per spiegarmi cosa sia successo a questo proposito ma nessuno fin ora ha trovato la soluzione. Ti sarei molto grata se avessi un tuo mail per per visionare l’accaduto. Una buona giornata

  26. Michele 20 ottobre 2016 al 23:45 - Rispondi

    Ciao, complimenti per la review, mi trovo d’accordo soprattutto per Aruba. Ultimamente per un cliente ho provato anche Topweb+ e devo dire che siamo contenti (lui spende poco e io riesco a far andare WordPress senza ottimizzazioni particolari.

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 21 ottobre 2016 al 7:36 - Rispondi

      Ciao Michele, ti ringrazio per il tuo commento. Personalmente non ho mai utilizzato Topweb+ ma mi fa piacere che esista un’altra valida alternativa ad Aruba. Io utilizzo SiteGround che è davvero il top 🙂

      Un saluto

  27. Ana 20 settembre 2016 al 22:14 - Rispondi

    Non sono affatto sorpresa di quel “post-it” che sconsiglia quei lumaconi dei provider italiani: gli host in Italia sono rimasti agli anni ’90, pensano ancora che far pagare € 100-120/anno per 10GB di spazio sia lo standard e non hanno idea di cosa siano gli add-on domains – e per avere anche solo 2 dominii devi spendere quanto per un iPhone SE….lasciando stare Aruba – considerata ancora da molti come un hosting super-avanzato e super-professionale, quando invece devi pagare extra anche solo per avere un misero database MySQL.
    Anch’io quindi, come Roberto, consiglio hosting stranieri come SiteGround, BigScoots, Stablehost o WebHostFace: ti danno un sacco di feature che gli hosting italiani neanche si sognano e un supporto fantastico….a un prezzo assolutamente giusto.

    Detto questo, tenete in considerazione che Roberto è quello che si chiama “affiliate”, che significa che prende soldi ogni volta che qualcuno clicca sul link di SiteGround e acquista; è un dettaglio minore, in quanto SiteGround è davvero buono come lui dice (l’ho usato anch’io, che non sono un affiliate, e posso confermarlo), ho solo pensato che per onestà di cose andasse detto.

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 21 settembre 2016 al 10:37 - Rispondi

      Ana, ti ringrazio davvero per il bel commento di valore che hai deciso di lasciare per i miei lettori.

      Personalmente consiglio l’hosting SiteGround perchè lo utilizzo anche io per questo sito web e ti posso dire che nel tempo ho avuto il piacere (e non) di provare molte aziende.

      Aruba come hai detto tu è rimasta indietro di 15 anni rispetto ai suoi concorrenti. Anche a livello italiano dico.

      Spero tanto che i miei lettori si fidino di noi che siamo qui per aiutarli.
      Un caro saluto

      • Ana 25 settembre 2016 al 16:54 - Rispondi

        Si, anch’io consiglio vivamente SiteGround; l’ho usato per anni e so quant’è buono…infatti ho “lasciato” SiteGround solo perché ero stufa del sito che avevo con loro e non ne avevo altri da ospitare sui loro server.

        Tutti gli hosting italiani non sono molto migliori di Aruba.

        L’unico provider italiano che ho mai provato è stato Shellrent, un hosting con sede a Vicenza, un paio d’anni fa – dal quale sono passata proprio a SG – e, malgrado il servizio sia molto più buono di Aruba, c’è ancora un abisso tra loro e gli hosting stranieri.

        Per darti un’idea: Shellrent ha un pannello di controllo che sembra disegnato da mia nipote di 10 anni e inutile per gestire il sito, per cui devi usare l’FTP (adesso l’hanno cambiato, ma non è comunque cPanel); ho pagato con PayPal, per il quale Shellrent vuole un supplemento, e prima hanno comunque fatto un sacco di storie; hanno fatto storie anche quando ho detto che non avrei trasferito a loro il dominio ma solo aggiornato i nameservers sul mio registrar; ho chiuso l’account più di 2 anni fa e mi mandano ancora la loro newsletter e le loro offerte, sebbene io abbia “cancellato” la mia sottoscrizione almeno 6 o 7 volte; il loro piano Linux più economico ti dà 1 solo database MySQL, quindi se vuoi ospitare tipo 1 dominio e 1 sottodominio entrambi WordPress non puoi.

        L’ultima cosa è comune a praticamente tutti i provider italiani….anni luce da SiteGround e simili.

    • gianfranco 19 dicembre 2016 al 14:34 - Rispondi

      Ana, anche Keliweb offre servizi hosting con addon domains 🙂

  28. Valeria 2 febbraio 2016 al 0:05 - Rispondi

    ciao Roberto, per un’agenzia immobiliare, sito wordpress, che hosting consigli? grazie

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 2 febbraio 2016 al 3:55 - Rispondi

      Ciao Valeria, io consiglio sempre si prendere l’hosting su SiteGround. Lo utilizzo anche io per questo sito e va benissimo. Fammi sapere come ti troverai 🙂

  29. Andrea 15 maggio 2015 al 0:39 - Rispondi

    Ragazzi avete mai sentito parlare di Xlogic? Personalmente noi abbiamo provato moltissimi Provider ma mai ci siamo trovati così bene come con Xlogic! L’assistenza é sempre disponibile e professionale, il costo dei piani hosting é basso ed i server sono performanti e sicuri. Sinceramente non abbiamo mai avuto problemi e ci sentiamo di consigliarlo! Alla prossima!

    • Roberto Marchesini
      Roberto Marchesini 15 maggio 2015 al 4:35 - Rispondi

      Ciao Andrea, personalmente non ho mai sentito parlare di questa azienda. Tuttavia se un giorno avremo modo di provarla, la aggiungeremo sicuramente a questo articolo.

      Ti ringrazio molto per la segnalazione!