Come risolvere l’errore 403 in modo definitivo

2019-03-30T08:28:40+02:00Autore |Come Usare WordPress|0 Commenti

Stai provando a visitare il tuo sito web ma non riesci ad accedervi perché il tuo browser ti pone di fronte all’errore 403 o 500? Fastidioso certo, ma non ti preoccupare, ora ti spiegherò come trovare una soluzione facilmente e in poco tempo.

Ci possono essere molte ragioni per cui può comparire l’errore 403 o 500 ma prima vediamo qual è la differenza tra i due.

Differenza tra errore 403 e errore 500

Nello specifico, l’errore 403 corrisponde ad un accesso negato, ossia quando il server non permette all’utente di poter accedere a una determinata pagina web (in questo caso, al tuo sito web) e può avere varie cause, come:

  • Mancanza del documento di default all’interno di una cartella
  • Errori nei permessi dei file o cartelle
  • Sito disabilitato
  • Utente non autenticato
  • Troppe connessioni simultanee

L’Errore 500 invece, meglio noto come Internal Server Error, è come dice il nome stesso un errore del server (in altre parole di chi ospita il tuo sito web) e compare quando si verifica una situazione anomala per cui il server non può soddisfare una data richiesta del client, ovvero chi prova ad accedere al sito web.

Anche in questo caso le cause possono essere molteplici, ad esempio la non corretta gestione dei permessi nei file, un errore relativo al file .htaccess o errori relativi alla sorgente degli script che quindi non vengono eseguiti correttamente.

Ma non soffermiamoci su questi tecnicismi che meriterebbero una discussione a parte e vediamo piuttosto come risolvere i problemi e rendere il tuo sito nuovamente funzionante.

[Video] Errore 403: ecco come risolverlo!

Come risolvere l’errore 403 in modo definitivo

Come risolvere errore 403

La prima cosa che devi fare è sicuramente effettuare l’accesso presso la compagnia dove hai acquistato l’hosting e aprire il cPanel che, ti ricordo, è uno dei principali pannelli di controllo utilizzati dalle compagnie di hosting per permetterti di gestire e amministrare il tuo sito internet.

Nel caso tu non possieda il cPanel, puoi sempre utilizzare un programma che ti permetta di effettuare una connessione tramite FTP, come ad esempio FileZilla.

Questo è un software che permette il trasferimento di dati in rete, utilizzando appunto il protocollo FTP. Il tuo scopo è quello di riuscire ad avere accesso alle cartelle principali del tuo sito, che sono contenute nello spazio di hosting che hai acquistato.

Una volta aperto il cPanel, clicca sull’applicazione “File Manager”.

Come risolvere errore 403_step1

Questa applicazione di consente di gestire tutti i file relativi al tuo sito web. A questo punto apri la cartella “public_html” e lì dovresti trovare un file che si chiama .htaccess.

Come risolvere errore 403_step2

A questo punto ti consiglio di scaricarlo sul tuo pc per sicurezza e, una volta fatto ciò, di eliminarlo dalla cartella “public_html”.

Ora prova a tornare sul tuo sito web e ricarica la pagina. Quasi sicuramente dovresti avere risolto il problema e il tuo sito web dovrebbe essere tornato funzionante.

Se così non dovesse essere allora continua a leggere che ti spiegherò un ulteriore modo per risolvere il problema.

Un altro modo per risolvere l’errore 403

Torna nuovamente nella cartella “public_html” e questa volta cerca il file che si chiama “index.php“.

Una volta trovato il file clicca con il tasto destro del mouse e successivamente su “Change Permissions” o “Cambia Permessi”.

Come risolvere errore 403_step3

Questo ti darà modo di cambiare i permessi di lettura, scrittura e di esecuzione dei vari file e cartelle. Ora dovresti modificare le cifre nei tre riquadri, cambiandole da 644 a 666.

Come risolvere errore 403_step4

Se al posto del cPanel stai utilizzando FileZilla o qualunque altro software per connessione tramite FTP la procedura è la medesima, basta andare nella cartella contenente il file che ti interessa, fare click con il tasto destro del mouse e scegliere “File Permissions”.

I permessi potranno essere facilmente cambiati sia modificando le cifre come ti ho appena mostrato, sia spuntando le caselle. Ora prova a ritornare sul tuo sito web e a ricaricare la pagina. A questo punto il tuo sito dovrebbe aver ripreso a funzionare correttamente.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto come puoi risolvere l’errore 403 o 500 in modo efficace.

Naturalmente se hai ancora dubbi, domande o perplessità non esitare a contattarmi scrivendomi un commento nel form qui sotto all’articolo, sono sempre felice di dare una mano ai miei lettori!

Articolo scritto da:

Roberto Marchesini è il creatore e fondatore di WPVincente.it, la tua guida a WordPress. Inoltre é l'autore del manuale completo a WordPress con cui è riuscito ad aiutare migliaia di persone a realizzare i propri progetti online. Scopri di più..

SCARICA GRATIS L'ANTEPRIMA DEL 

MANUALE COMPLETO SU WORDPRESS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *